Le streghe di Anterivo cavalcano sulle scotole

Le streghe di Anterivo cavalcano sulle scotole

Fino alla metà del ventesimo secolo, per la tostatura del lino si usavano i cosiddetti forni del lino. Tre di questi forni esistono ancora oggi. Il lino veniva tostato sopra una specie di griglia sul maceratoio e veniva lavorato con la cosiddetta gramole del lino, a nchè la parte dura dello stelo si sbriciolasse e rimanessero solamente le fibre del lino. A mezzanotte, spesso, si riunivano le streghe. Quando le streghe non trovavano altro da cavalcare rubavano le gramole dal loro posto, gramole, che le lavoratrici, se non riuscivano a finire il loro lavoro lasciavano li incustodite durante la notte. La gente di Anterivo aveva paura che le gramole venissero maledette e per questo le contadine toglievano il coperchio alle loro gramole e la sera le portavano a casa.

>> Questa leggenda è stata raccontata e disegnata da René Amort

ITA